L'orto, alimento dell'anima e del corpo

Dall'hortus monasticus agli orti contemporanei

Il 29 maggio 2018, presso l’Aula Marconi della Sede Centrale del CNR a Roma, in Piazzale Aldo Moro 7, si svolge il primo Convegno sull’Orto, organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Il Convegno celebra ufficialmente presso il CNR il progetto Orto, già presentato al Mipaaf, e frutto di una sempre più ampia e fattiva collaborazione tra l’Isem e il Ministero. I partecipanti al Convegno affrontano già con piena consapevolezza la tematica dell’Orto non solo nel suo aspetto puramente tecnico, come coltura e pratica orticola, ma anche storico, letterario e socio-antropologico come cultura dell’orto, in una sinergia di indagine, ricerca e innovazione scientifica trasversale fra scienze umane e sociali e scienze bioagroalimentari. Durante i lavori si analizzano anche le varie fasi del progetto che prevede diverse aree tematiche nelle quali far confluire l’interdisciplinarietà presente all’interno del CNR e la collaborazione con l’Università e i soggetti esterni interessati.

  • In evidenza

Comunicato stampa

29/05/2018 ore 9:00 – 16:30, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Aula Marconi, Piazzale Aldo Moro 7 - Roma.

L’evento è organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Mipaaf), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali (Dsu), il Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari (Disba) e con il patrocinio dell’Istituto Storico italiano per l’Età Moderna e Contemporanea e della Biblioteca Nazionale dell’Agricoltura.

Il Convegno nasce all’interno della più ampia collaborazione che l’Isem intrattiene con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, grazie all’accordo sul Progetto in essere “Migrazioni e Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna e i suoi confini liquidi” di cui è responsabile scientifico Alessandra Cioppi (Isem).

Durante l’incontro si ragionerà intorno ad un piano di lavoro comune che mira a sviluppare la tematica dell’Orto, non solo nel suo aspetto puramente tecnico come “coltura” e pratica orticola, che vanta una tradizione secolare, ma anche come “cultura” dell’orto, mediante un’attività di ricerca trasversale e interdisciplinare che si articolerà su diverse aree tematiche fra le scienze umane e sociali e le scienze bioagroalimentari.

Dopo i saluti di Gilberto Corbellini, direttore del Dsu e di Francesco Loreto, direttore del Disba, è la volta di Giovanni Piero Sanna, direttore dell’Ufficio Dirigenziale Agret III del Mipaaf e Marcello Verga, direttore dell’Isem-Cnr. Seguono i lavori di Alessandra Cioppi (Isem), Maria Elena Seu (Isem) sull’evoluzione del concetto di Orto e sull’utilizzo degli orti dall’epoca medievale a quella contemporanea. È poi la volta di Giorgio Gianquinto (UniBo), Giovanni Bazzocchi (UniBo), Nicola Michelon (UniBo), Stefano Predieri (Ibimet-Cnr), Maria Eugenia Cadeddu (Iliesi), Andrea Crescenzi (Isgi-Cnr), Marco Accorinti (Irpps) Patrizia Preti (AnCeScao-Bologna)

Moderano la giornata Maria Eugenia Cadeddu, Stefano Predieri e Giovanni Bazzocchi.