Incontrarsi in cucina

La lunga storia del vegetarianesimo in Italia. Vitto pitagorico e ricettari del Settecento

L’evento è organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, l’Istituto Storico italiano per l’Età moderna e contemporanea, il Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari (CNR) e il Network CNR-Nutrheff. L’incontro di studio, che ha luogo mercoledì 5 aprile 2017 nella sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Piazzale Aldo Moro 7, alle ore 16,00 presso la Biblioteca Centrale G. Marconi, è il secondo di una serie di appuntamenti il cui scopo è quello di coniugare la prospettiva storico-culturale sugli alimenti con le scienze bio-agroalimentari, filo conduttore della collaborazione dell’Isem nella rete Nutrheff. Questa volta si ragiona intorno a un libro di ricette, scritto nel 1781 dal cuoco napoletano Vincenzo Corrado e intitolato Del cibo pitagorico ovvero erbaceo, seguito dal trattato delle patate. Le ricette vegetali di un grande cuoco del Settecento. Non si parlerà però esclusivamente di un ricettario. L’argomento affrontato è il vegetarianesimo da declinare non solo nelle ampie e articolate sfumature dell’attualità ma anche nella sua lunga tradizione di pensiero. Si parlerà del mangiare vegetariano dal Medioevo al Settecento italiano, della dieta vegetariana come strumento di controllo delle passioni e dei ricettari vegetariani dell’epoca. Si confronteranno le risposte del consumatore attuale con quelle del consumatore del XVIII secolo e le percezioni che nel tempo si sono manifestate verso una categoria di alimenti che, pur con i suoi cambiamenti, perdura nei secoli.

  • In evidenza

Comunicato stampa

Il 05/04/2017 ore 16.00 - 19.00 Consiglio Nazionale delle Ricerche, Piazzale Aldo Moro 7, Biblioteca Centrale “G. Marconi” - Roma

L’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, l’Istituto Storico italiano per l’Età Moderna e Contemporanea, il Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari (Disba-Cnr) e il Network Cnr-Nutrheff, organizza un nuovo incontro di studio per coniugare la prospettiva storico-culturale sugli alimenti con le scienze bio-agroalimentari, punto di forza e fil rouge della collaborazione dell’Isem nella rete Nutrheff.

Dopo i saluti di Giovanni Piero Sanna, direttore della Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura e dell’Ufficio Dirigenziale Agret III (MiPAAF) e di Marcello Verga, commissario straordinario all’Istituto Storico italiano per l’Età Moderna e Contemporanea e direttore dell’Isem-Cnr, intervengono Aurelio Musi (Università di Salerno), Marcello Verga (Isem-Cnr), Stefano Predieri (Ibimet-Cnr), Federica Tenaglia (Disba-Cnr) e Alessandra Cioppi (Isem-Cnr). Moderano il dibattito Marco Ferrazzoli (Ufficio stampa-Cnr) e Roberto Reali (Disba-Cnr).

Anche in questa seconda giornata si ragiona intorno a un libro di ricette, scritto dal cuoco napoletano Vincenzo Corrado nel 1781 dal titolo: Del cibo pitagorico ovvero erbaceo, seguito dal trattato delle patate. Le ricette vegetali di un grande cuoco del Settecento.

Anche questa volta non si parla solo di un ricettario bensì del vegetarianesimo, da declinare non solo nella sua lunga tradizione di pensiero ma anche nelle ampie e articolate sfumature dell’attualità. Argomento dei lavori: dall’alimentazione dietetica in alcuni trattati religiosi del Seicento al mangiare vegetariano nel Settecento italiano e alla dieta vegetariana come strumento di controllo delle passioni e dei ricettari vegetariani dell’epoca; dall’esigenze del consumatore del XVIII secolo a quelle del consumatore attuale. Si esaminano altresì le percezioni che nel tempo si sono manifestate verso una categoria di alimenti che, pur con le sue trasformazioni, perdura nei secoli; le attuali suggestioni associate alle verdure in termini gustativi, olfattivi, visivi e tattili, il determinarsi di una scelta di consumo e la costruzione di una corrente di pensiero.

Organizzato da:

CNR - Istituto di Storia dell'Europa mediterranea

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MiPAAF)

Istituto Storico italiano per l’Età Moderna e Contemporanea

Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari (Disba-Cnr)

Network Nutrheff - Cnr

Referente organizzativo:

Alessandra Cioppi

CNR - Istituto di storia dell'Europa mediterranea

Via G.B. Tuveri, 128 Cagliari

cioppi@isem.cnr.it

070/403670

Modalità di accesso: ingresso libero

Vedi anche:

• La lunga storia del vegetarianesimo in Italia. Vitto pitagorico e ricettari del Seicento e Settecento

• https://www.facebook.com/Collana-ISEM-Europa-e-Mediterraneo-596457870447010/

• https://www.facebook.com/profile.php?id=100013507840707&fref=ts

• https://twitter.com/cnr_isem

• https://www.linkedin.com/in/isem-cnr-b12a44131?trk=hp-identity-name