Corso di formazione Le buone pratiche del sistema di accoglienza. Casi studio

Prima giornata. L’accoglienza dei richiedenti asilo e dei titolari di Protezione internazionale. Il caso dell’Emilia Romagna

Il 10 novembre 2017 nella Sala Alberto Boscolo presso la sede dell’Isem di Cagliari prende avvio, a partire dalle ore 8.30, il primo seminario del Corso di formazione Le buone pratiche del sistema di accoglienza. Casi studio, organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea (Isem) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF). La giornata inaugurale apre il Corso di formazione e affronta l’argomento dell’accoglienza dei richiedenti asilo e dei titolari di Protezione internazionale sul nostro territorio nazionale, illustrando e proponendo alla discussione il caso dell’Emilia Romagna.

  • In evidenza

Comunicato stampa

Il 10/11/2017 ore 09.00 - 18.30, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, Sala Alberto Boscolo, Via G.B. Tuveri 128, Cagliari

Il Corso di Formazione Le buone pratiche del sistema di accoglienza. Casi studio, organizzato dall’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del Consiglio Nazionale delle Ricerche e realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, inaugura i lavori il 10 novembre con la prima giornata il cui tema è L’accoglienza dei richiedenti asilo e dei titolari di Protezione internazionale. Il caso dell’Emilia Romagna.

Aprono la manifestazione i saluti inaugurali del Direttore dell’Istituto, Marcello Verga, della Responsabile del Progetto Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna, Alessandra Cioppi, all’interno del quale si sviluppa il Corso, e dei rappresentanti delle istituzioni che hanno sostenuto e patrocinato l’iniziativa. Tra questi, il Direttore dell’Ufficio Dirigenziale Politiche migratorie e Progetti europei Fami del Mipaaf Giovanni Piero Sanna, l’Assessore regionale degli Affari generali, personale e riforma e delegato del Presidente della Regione per le questioni relative ai migranti Filippo Spanu, il Presidente dell’Anci Sardegna Emiliano Deiana, i delegati dei Rettori delle Università degli Studi di Cagliari e Sassari, il rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale Pierpaolo Porcu, i referenti del Dipartimento di Scienze sociali e delle Istituzioni e del Dottorato di Storia, Beni culturali e Studi internazionali dell’Università di Cagliari.

Il percorso formativo, ideato da Alessandra Cioppi e Maria Elena Seu, assegnista di ricerca Isem-Cnr del Progetto, si sviluppa anche grazie alla collaborazione della Cooperativa Sociale Arca di Noè della regione Emilia-Romagna. La formazione si articola in dieci giornate (da novembre 2017 a giugno 2018) durante le quali si affrontano argomenti inerenti il sistema di accoglienza in vigore oggi in Italia, il sistema normativo, gli apparati dell’assistenza, le diverse modalità di integrazione, le problematiche sociali e la geografia politica. Il percorso, rivolto a tutte le persone interessate e in particolare agli operatori del settore, nasce dalla consapevolezza dell’urgenza di un approccio pratico e allo stesso tempo rigoroso alla gestione del sistema di accoglienza, attraverso un confronto di buone pratiche e l’approfondimento scientifico delle annesse problematiche sociali. Il Corso ha anche l’obiettivo di formare gli studenti universitari al fine di creare una ricaduta nel mondo del lavoro.

Organizzato da:

CNR- Istituto di Storia dell'Europa mediterranea

MIPAAF-Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf)

Con la collaborazione di:

Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni. Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche. Università degli Studi di Cagliari

Dottorato di Storia, Beni culturali e Studi internazionali. Facoltà di Studi Umanistici. Università degli Studi di Cagliari.