STORIA DELLE MIGRAZIONI

Progetto Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna

Il Progetto Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna, nato nel 2015 all’interno dell’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea (Isem-CNR) sotto la responsabilità scientifica della dott.ssa Alessandra Cioppi, si svolge nell’ambito dell’Area Progettuale Mediterranean Migration Studies del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali del CNR (DSU) e attualmente prosegue avvalendosi anche della collaborazione del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, grazie all’attenzione e alla sensibilità che per esso ha mostrato fin dal principio il dott. Giovanni Piero Sanna, e dell'apporto scientifico dell'assegnista di ricerca (Isem-CNR) del Progetto, la dott.ssa Maria Elena Seu.
Obiettivo del Progetto è l’approfondimento delle tematiche migratorie del Mediterraneo con particolare riferimento al caso Sardegna. Fin dai primi passi, infatti, ci si è proposti una riflessione sulla complessità delle migrazioni, riflessione volta sia a un approfondimento delle tematiche migratorie mediterranee sia a un esame dell’impatto che tali flussi migratori hanno avuto nella storia dell’isola, trasformandola in un osservatorio privilegiato. Da qui sino ad arrivare alle migrazioni contemporanee e agli attuali e nuovi scenari sociali e culturali la cui analisi è stata affrontata grazie ad un approccio multidisciplinare e interdisciplinare, attraverso il dialogo e la cooperazione fra ricercatori, studiosi e operatori del settore.
L’obiettivo primo del Progetto è stato la creazione di un Ciclo di Seminari (2016) che costituissero uno spazio di informazione, dialogo e confronto tra i diversi agenti che operano sul tema delle migrazioni: dall’Università alle istituzioni pubbliche, dagli enti di ricerca agli enti gestori del sistema dell’accoglienza, dagli enti locali alle associazioni del terzo settore.

Una varietà di relatori con i quali si è cercato di armonizzare i dati scientifici, gli aspetti politici e la pratica, per contribuire alla qualità del lavoro sul campo.
Nella costruzione di un filo conduttore sul tema delle migrazioni contemporanee in Sardegna la scelta è ricaduta sulla necessità di istituire tavoli di confronto. I sette Seminari svolti nell’arco di un semestre hanno avvicinato le diverse realtà, hanno favorito una valutazione delle azioni passate, un resoconto della situazione presente e una rivalutazione delle proposte progettuali future per contribuire da un punto di vista qualitativo alle complessità dell’incontro interculturale.
La molteplicità dei contributi è stata la ricchezza dei Seminari, con i quali si sono trattati temi ad ampio raggio senza tralasciare gli aspetti più significativi. La partecipazione e la collaborazione di docenti universitari e ricercatori CNR ha dato un contribuito scientifico ai dibattiti, ma non di minore importanza è stata la voce stessa degli stranieri residenti nell'isola che hanno portato la loro esperienza personale. Non meno rilevante è stata la presenza dei rappresentati delle istituzioni e degli enti locali che si sono messi all'ascolto delle problematiche e delle idee di miglioramento e la presenza inoltre nell'uditorio di operatori dell’accoglienza insieme agli studenti universitari ha dimostrato la necessità di operare formazione e costante aggiornamento sulle pratiche e sulle politiche in essere.
I Seminari, organizzati in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali (DSU) del CNR, l’Università degli Studi di Cagliari (DISSI-UNICA) e il Centro di Studi Africani-Sardegna, sono stati svolti in maniera quanto più diversificata e focalizzati su temi specifici al fine di favorire lo sviluppo di nuove reti di collaborazione e nuovi progetti.

Progetto Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna

Corso di formazione Le buone pratiche del sistema di Accoglienza. Casi studio

Partendo da questi presupposti il Progetto ha sviluppato l’esigenza di aggiungere alla fase teorica una fase pratica e formativa, proseguendo con una naturale continuità didattica e scientifica grazie alla quale offrire al sistema di Accoglienza in Sardegna gli strumenti per attuare buone prassi, percorsi più inclusivi e forme di integrazione più efficaci.
Il Corso di formazione Le buone pratiche del sistema di Accoglienza. Casi studio nasce nel novembre 2017 su coordinamento scientifico di Alessandra Cioppi e Maria Elena Seu, ora chiamato Migrazioni & Mediterraneo. L’Osservatorio Sardegna e i suoi confini liquidi, in seguito all’accordo CNR-Isem e MIPAAF siglato nel 2016. Il Corso si sviluppa su un programma di dieci giornate (2017-2018) con cadenza mensile e, pur avendo luogo a Cagliari, capoluogo di regione, raccoglie quasi nella sua interezza il bacino meridionale della Sardegna, relativamente al sistema di prima e seconda Accoglienza (CAS e SPRAR). Nell’ottica di coinvolgere e valorizzare le esperienze e competenze già presenti nella realtà sarda, obiettivo del Corso è quello di fornire un approccio pratico e allo stesso tempo rigoroso alla gestione del sistema di Accoglienza, attraverso la comparazione e trasmissione di buone pratiche tra i diversi agenti che lavorano sul tema delle migrazioni nonché l’approfondimento scientifico delle annesse problematiche sociali. Gli argomenti sviluppati spaziano dall’analisi del sistema di Accoglienza in vigore oggi in Italia, al sistema normativo, agli apparati dell’assistenza, alle diverse modalità di integrazione, alle problematiche sociali e alla geografia politica.

Per una maggiore aderenza ai bisogni formativi degli operatori locali, ulteriore obiettivo dell’Isem sarà quello di estendere il Corso di formazione alle altre province della regione Sardegna, proseguendo nell’intento più evidente in questo percorso formativo di diminuire le distanze tra il lavoro dei ricercatori e quello degli operatori del settore in un’ottica di scambio di opinioni, esperienze e buone prassi, ma soprattutto di miglioramento delle professionalità e dei servizi, delle risposte ai bisogni e della ricerca.
Il Corso, che prevede l’assegnazione di crediti formativi agli studenti universitari dell’ateneo cagliaritano, soprattutto le Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche, polo Umanistico e Scienze della Formazione (propedeutico per una ricaduta nel mondo del lavoro), è rivolto prevalentemente agli operatori sociali, agli educatori, mediatori culturali, interpreti linguistici e a tutte le professionalità coinvolte nel sistema dell’Accoglienza. Ai vari temi è stata dedicata una giornata formativa per trattare in modo adeguato l’argomento, organizzata con lezioni frontali affiancate da tavole rotonde e lavori di gruppo, per coinvolgere i partecipanti valorizzando le conoscenze e il saper fare che già possiedono.

ANCI SardegnaANCI Sardegna

Biblioteca Storica Nazionale dell'AgricolturaBiblioteca Storica Nazionale dell'Agricoltura

CNR-DISBA Dipartimento di Scienze Bio-AgroalimentariCNR-DISBA Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari

CNR-DSU Dipartimento Scienze Umane e SocialiCNR-DSU Dipartimento Scienze Umane e Sociali - Patrimonio Culturale

CNR-IBE Istituto per la BioEconomiaCNR-IBE Istituto per la BioEconomia

CNR-ISEM Istituto di Storia dell'Europa mediterraneaCNR-ISEM Istituto di Storia dell'Europa mediterranea

Comune di CagliariCooperativa Sociale Arca di NoèComune di CagliariCooperativa Sociale Arca di Noè

Comune di CagliariComune di Cagliari

Comune di SassariComune di Sassari

CRI Croce Rossa Italiana - Comitato di CagliariCRI Croce Rossa Italiana - Comitato di Cagliari

CSAS AFFRICA - Centro di studi africani in SardegnaCSAS AFFRICA - Centro di studi africani in Sardegna

EAHR - Emergency Architecture & Human RightsEAHR - Emergency Architecture & Human Rights

Fondazione Istituto di Storia Onlus - VicenzaFondazione Istituto di Storia Onlus - Vicenza

Gilgamesh - Associazione CulturaleGilgamesh - Associazione Culturale

Istituto Storico Italiano per la Storia Moderna e ContemporaneaIstituto Storico Italiano per la Storia Moderna e Contemporanea

LIMEN - Diritti UmaniLIMEN - Diritti Umani

Ministero dell'Interno - SPRAR.Ministero dell'Interno - SPRAR. Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati

Ministero dell'Istruzione. Ufficio Scolastico Regionale per laMinistero dell'Istruzione. Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna

MIPAAFMIPAAF - Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

MURMUR - Ministero dell'Università e della Ricerca

RASRAS - Regione Autonoma della Sardegna

SIDUSIDU - Sicurezza Internazionale e Diritti Umani

Solidarietà e Diritti - Fondazione Luca Raggio - Ente MoraleSolidarietà e Diritti - Fondazione Luca Raggio - Ente Morale

UNIBO Universtità degli Studi di Bologna - DISTAL - Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentariUNIBO Universtità degli Studi di Bologna - DISTAL - Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari

UNICA Università degli Studi di Cagliari - Corso di dottorato. Storia, beni culturali e studi internazionaliUNICA Università degli Studi di Cagliari - Corso di dottorato. Storia, beni culturali e studi internazionali

UNICA Università degli Studi di Cagliari - DISSI - Dipartimento di Scienze Sociali e delle IstituzioniUNICA Università degli Studi di Cagliari - DISSI - Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni

UNICA Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e PoliticheUNICA Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche

UNICA Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Studi UmanisticiUNICA Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Studi Umanistici

UNICEF - Comitato di CagliariUNICEF - Comitato di Cagliari

UNISS - Università degli Studi di SassariUNISS - Università degli Studi di Sassari

UNISS - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Architettura, design e urbanisticaUNISS - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Architettura, design e urbanistica

UNISS - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di AgrariaUNISS - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Agraria